logo
Log In

un sabato pomeriggio insieme a Chimicare

pubblico in sala all'evento "un sabato pomeriggio insieme a Chimicare"Il primo evento in assoluto organizzato “in proprio” dall’Associazione Culturale Chimicare, dopo la partecipazione e la co-conduzione nelle numerose iniziative di divulgazione scientifica, ed in particolare della chimica, che si sono svolte nel 2011, si è svolto lo scorso sabato 21 aprile, il pomeriggio, presso i locali messi a disposizione per l’occasione dall’Associazione Donna Sommelier ed affacciati su piazza Castello all’angolo con via Po, nel cuore della più autentica Torino barocca.
vista su via Po dalla sala della premiazione del concorsoUna sfida ancor più difficile se si tiene conto della triplice valenza attribuita dagli organizzatori a questa mezza giornata di incontro: partendo dalla necessità improrogabile di organizzare entro il mese di aprile l’assemblea sociale degli iscritti all’associazione (con la votazione, fra gli altri punti all’ordine del giorno, dei bilanci consuntivo 2011 e preventivo 2012), si è pensato bene di aprire la giornata, almeno nella sua prima parte, anche ai non associati, fino a creare quell’evento polivalente il cui protagonista è stata la divulgazione della chimica, sotto il titolo di “un sabato pomeriggio insieme a Chimicare”.
Un gioco di parole, a ben vedere, che lascia intendere, oltre naturalmente alla possibilità di trascorrere del tempo con l’associazione Chimicare, anche quello di poter “chimicare insieme”, riprendendo ed utilizzando così una buona volta questo meraviglioso verbo dal sapore vintage per il quale l’associazione omonima si è battuta fin dalle sue prime mosse, tanto da assumerlo direttamente nel proprio nome.

Una giornata articolata in tre parti quella insieme a Chimicare, scandita dal seguente programma:
– ore 15.00 :    Premiazione dei Finalisti del concorso “Parlar di Chimica”;
– ore 16.30 :    Presentazione delle iniziative e delle pubblicazioni che hanno vista coinvolta l’Associazione Culturale Chimicare nel suo primo anno di attività;
– ore 18.00 :    Assemblea Sociale riservata agli iscritti dell’associazione.

logo DivulgazioneChimicaCirca il concorso “Parlar di Chimica”, attualmente il primo del suo genere nel panorama nazionale essendo riservato esclusivamente ad articoli inediti riguardanti la divulgazione scientifica della chimica, molto si è già detto in questi stessi giorni da parte delle organizzazioni che hanno assistito alla cerimonia di premiazione, la redazione Gravità Zerodi Gravità Zero e l’ufficio stampa dell’Associazione Levi-Montalcini in primis, fino ai diversi blogger scientifici partecipanti, dal curatore de “Il Chimico Impertinente” a Gabriele Giordano di “Era Futura”, per non dimenticare gli stessi premiati che hanno contribuito non poco alla diffusione mediatica dell’evento.
La conduzione della cerimonia di premiazione è stata curata da Silvia Caruso, chimico e giornalista scientifico che, dall’interno dell’associazione, ha sostenuto in questi mesi “Parlar di Chimica” in tutte le sue fasi, fin dal suo primo lancio in occasione della conferenza stampa presso Scienzartamebiente, il 10 ottobre 2011, a Pordenone.

Gabriele Giordano del blog EraFutura

Gabriele Giordano del blog EraFutura

 

Silvia Caruso dell'Associazione Culturale Chimicare

Silvia Caruso dell’Associazione Culturale Chimicare

La stessa Redazione di Chimicare ha pubblicato proprio a seguito della manifestazione un articolo sul sito DivulgazioneChimica incentrato sulla cerimonia, con fotografie, retroscena e commenti che hanno al loro centro gli articoli premiati ed i loro autori.
Due i particolari che non potevano sfuggire agli organizzatori, sicuramente ben dipendenti l’uno dall’altro, ma la cui ragione ancora oggi sfugge ad ogni palese interpretazione: da un lato la presenza di tutti e cinque i finalisti alla cerimonia di premiazione, anche in assenza (per i parimeriti quarto e quinto classificato) dell’innegabile incentivo costituito dal corrispettivo in denaro, riconosciuto invece per i primi tre posti in classifica.
Il secondo elemento di sorpresa, che potrebbe in parte essere richiamato dai più polemici per giustificare il primo, è l’appartenenza geografica di tutti e cinque i finalisti al Nord-Ovest d’Italia: una zona di grandi chimici, specie del passato (basterebbe Amedeo Avogadro per averne abbastanza!), ed anche di grandi divulgatori scientifici (lo stesso dicasi per Primo Levi), ma nota di colore a parte, questo risulta per lo meno insolito in considerazione del carattere autenticamente nazionale del concorso e della distribuzione di fatto uniforme sul territorio della penisola – isole comprese – della localizzazione degli autori partecipanti.

relazione delle iniziative dell'associazione Chimicare nel suo primo anno di attivitàIl secondo momento della giornata, la presentazione delle iniziative e delle pubblicazioni che hanno vista coinvolta l’Associazione Culturale Chimicare nel suo primo anno di attività è stata l’occasione per una retrospettiva – a tratti una cronistoria di eventi, in altri momenti una riflessione quasi intimistica – sulla storia di un’idea che si è fatta via via progetto.
Il presidente dell’associazione, il chimico Franco Rosso, ha commentato al pubblico in sale una successione di slide che si è aperta sotto l’emblematico titolo “Chimicare, da blog a network associativo”: una frase che racchiude un percorso probabilmente breve ma sicuramente intenso, iniziato nell’ottobre del 2009 con la nascita della prima coppia di blog (chimiSPIEGA e chimiCOMPRENDE) sul sito ora “istituzionale” dell’associazione, Chimicare.org.    Un’iniziativa nata come molte altre, con la buona volontà e l’entusiasmo condiviso da tantissimi blog, scientifici e non, ma che in questi anni ha saputo intercettare le necessità, spesso inespresse, della comunità scientifica da un lato e del grande pubblico dei non addetti ai lavori dall’altro, venendo sempre più a proporsi come punti di incontro tra chi ha interesse a far sì che la chimica sia divulgata e coloro che vorrebbero farso fruitori di una chimica accattivante, chiara ed accessibile.

pubblico in sala all'evento "un sabato pomeriggio insieme a Chimicare"

I festival, le pubblicazioni, le tavole rotonde, gli interventi con le scuole: una successione di diapositive ha accompagnato con le sue immagini, le fotografie, i loghi, le pagine delle riviste, questa breve storia di un progetto nato in Piemonte due anni e mezzo fa ed oggi cresciuto su tutto il territorio italiano, con 32 associati ed un bacino costituito da alcune migliaia di utenti.

registrazione dei partecipanti e consegna del materiale documentativo

registrazione dei partecipanti

Passaggio fondamentale in questo processo di crescita, come non dimentica di ricordare il presidente, è stata la registrazione di Chimicare in qualità di Associazione Culturale, ovvero come organizzazione senza finalità di lucro, avvenuta il 13 aprile del 2011.    E’ per questo che si è scelto di percorrere questa retrospettiva ora: per aiutarci a non dimenticare chi siamo, da dove siamo venuti e per interrogarci sempre, ogni giorno che passa, su come ci stiamo muovendo e dove stiamo andando, perché crescita ed evoluzione sono indispensabili, purché non giungano a snaturare lo spirito che ha motivato la nascita e l’identità stessa dell’associazione.

Franco Rosso, Associazione Culturale Chimicare

Franco Rosso, Associazione Culturale Chimicare

Ad un certo punto ci siamo accorti che in una realtà come quella italiana la formalizzazione del gruppo sotto una qualche forma organizzata, in pratica di un ente, era una condizione indispensabile per poter assumere quel minimo di credibilità che ci era necessaria per poter proseguire la nostra attività in modo proficuo e guardando alla crescita” – ha osservato il presidente Franco Rosso – “A differenza del mondo anglosassone, nel nostro Paese i blog gestiti da pur bravissimi professionisti di settore sono visti di solito con diffidenza, sicuramente con una buona dose di sufficienza, specie da parte delle organizzazioni, per non parlare delle Istituzioni, e questo spesso è un vero peccato in quanto si rischiano di mettere al margine competenze e capacità delle quali il nostro Paese è ricco e che dovrebbero invece essere valorizzate.   E’ anche per questo che ci siamo organizzati in forma di associazione senza finalità di lucro: per accogliere, sostenere e crescere insieme a tutti coloro che, almeno nel nostro comune ambito scientifico-divulgativo della chimica, non hanno ad oggi sufficiente voce in capitolo”.

locandina dell'evento "un sabato pomeriggio in compagnia di Chimicare"L’ultimo, più raccolto momento della giornata è stato invece riservato all’Assemblea Sociale degli iscritti all’Associazione Culturale Chimicare per l’esposizione, la discussione e l’approvazione dei bilanci economici del primo anno di gestione dell’organizzazione no-profit, ovvero del bilancio consuntivo fino al 31/12/2011 e di quello previsionale per il 2012.    Un resoconto dettagliato della discussione dell’Assemblea, comprensivo delle istanze presentate dai singoli associati, nonché il verbale stesso da essa scaturito sono disponibili nella sezione del sito Chimicare.org riservata agli associati.

Fra il primo ed il secondo, così come tra il secondo ed il terzo momento della giornata due grandi tavoli imbanditi presso la prima sala della sede con le specialità artigianali dolci e salate delle amiche dell’associazione Chimicare hanno saputo creare quell’atmosfera di convivialità così importante anche nei più professionali convegni per favorire la conoscenza reciproca e lo scambio di opinioni ed esperienze tra partecipanti spesso all’oscuro uno dell’attività dell’altro.

Cristina - Nadia Cena - Maria Luisa Alberico

da sinistra: Cristina di Tortandò – Nadia Cena – M. Luisa Alberico, pres. Associazione Donna Sommelier

I vini selezionati e presentati uno ad uno, messi a disposizione dalla sig.ra Maria Luisa Alberico, presidentessa dell’Associazione Donna Sommelier, e le originalissime tortine “a tema chimico” preparate da Cristina, la cakeartist di Tortandò, hanno contribuito a rendere i momenti di rinfresco veri co-protagonisti di questo sabato pomeriggio insieme a Chimicare.

rinfresco presso l'evento "un pomeriggio insieme a Chimicare"

 

Lascia un commento